Prestare attenzione all’accento e alla cadenza delle parole

Due aspetti fonfamentali per un tele/radiocronista

Cadenza e accento. Avete mai fatto caso a questi due aspetti durante una vostra tele/radiocronaca? Oggi prendiamo in esame la radiocronaca di Emanuele Castagno, con il quale mi complimento per l’ottimo ritmo, l’enfasi e la passione che trasmette nel raccontare la partita.

A Emanuele suggerisco di prestare attenzione all’accento e alle cadenze delle parole, che, nonostante siano aspetti dovuti dalla propria influenza dialettale, possono essere curati.

Infine, ricordo a tutti di essere sempre se stessi durante una qualsiasi tele/radiocronaca. Ognuno deve sempre differenziarsi con il proprio tocco personale!

Come già detto in precedenza non c’è bisogno di emulare tele/radio cronisti famosi. Essere originali, oltre che se stessi può fare la differenza per chi decide di intraprendere questa professione

 

 

Post Correlati