La crisi dell’Inter riapre la corsa al 3° posto. Di Francesco cambia e la Roma reagisce

Ora che la crisi dell’ Inter è certificata, si aprono nuovi e interessanti scenari in chiave Champions League. I posti che contano sono diventati due.

In questa chiave, la gara dell’Olimpico tra Roma e Milan ha fornito utili indicazioni. Reduce dall’umiliante sconfitta con la Fiorentina, la squadra di Di Francesco doveva dare risposte e segnali. La reazione, attesa  ma per nulla scontata, c’è stata.  Atteggiamento mentale e tattico sono stati quelli giusti, confortanti a dispetto di una vigilia pesante e di un ambiente ostile per lunghi tratti della gara. Non può essere certo una partita a dire se il peggio sia già alle spalle dei giallorossi: troppe volte la Roma ha illuso pubblico e critica, oltre che se stessa.

Rimane però la prova di sostanza, non solo a livello caratteriale. La squadra ha mantenuto gli equilibri, subìto meno del solito in fase difensiva, merito del fondamentale ritorno di De Rossi, straordinario in considerazione della lunga assenza, ma anche di uno schieramento più logico e funzionale. Se per la Roma si tratta di una vera ripartenza, lo scopriremo presto, le concorrenti sono tante e agguerrite.

Non c’è soltanto il Milan, salvato all’Olimpico da Piatek e Donnarumma, Lazio e Atalanta sono avversari ambiziosi e attrezzati che già da stasera potrebbero accorciare ulteriormente la classifica. La squadra di Inzaghi, spinta dal successo in Coppa Italia, deve poter sfruttare al meglio il calendario che la porterà al derby.

Post Correlati