Ritmo del racconto e timbro della voce migliorano con la pratica costante

Cari amici, eccoci tornati con un nuovo appuntamento dedicato ai vostri contributi. Il ritmo e il timbro della voce sono le tematiche principali della puntata odierna.

Questa volta analizzo il materiale inviato da Alessandro Chiappetta, telecronista della gara tra Rende e Vibonese.

Alessandro mi aveva già inviato una sua telecronaca qualche mese fa. In quella occasione, gli avevo consigliato di porre attenzione alla modulazione della voce e al ritmo del racconto delle azioni più importanti.

È importante imparare a non parlare troppo e non descrivere eccessivamente un’azione in tutti i suoi dettagli. Così facendo, infatti, si rischia di rimanere indietro ed essere costretti a “rincorrere” con la voce ciò che accade davanti ai nostri occhi in tempo reale.

La telecronaca di oggi è stata secca, asciutta, ben ritmata e sempre in tempo con le azioni su schermo.

Ho notato tanti miglioramenti, dunque, nella tecnica e nella resa generale della telecronaca di Alessandro, a cui faccio i miei complimenti più sinceri.

A lui, come a tutti voi, consiglio perciò di fare pratica costantemente e soprattutto di riascoltarvi sempre, così da avere sempre un motivo in più per migliorare in modo convincente.

Se volete scoprire altri consigli e suggerimenti, vi invito a seguire tutto il video. Buona visione!

Post Correlati