La 26ª giornata di Campionato: bene Lazio e Inter. Stop pesante per la Roma

26/02/2018

Massimo Caputi   •   Caputi Style

Classifica ravvivata in zona Champions ma anche in quella retrocessione. Stasera tocca al Napoli, fuori casa contro il Cagliari

Il rinvio di Juventus-Atalanta regala ulteriore pathos al duello campionato tra il Napoli e i bianconeri. Qualsiasi sarà il risultato a Cagliari della squadra di Sarri avremo una situazione virtuale, dagli imprevedibili risvolti tecnici e psicologici. Assolutamente credibile è invece la classifica della zona retrocessione, quanto mai ravvivata dai risultati domenicali, e quella con vista Champions League.

Se l’Inter si è presa con il Benevento un’indispensabile boccata di ossigeno senza manifestare segnali di ripresa, la Lazio ha sgomberato ogni dubbio sulle sue condizioni.
La squadra biancoceleste ha ripreso il suo cammino con assoluta determinatezza e, indipendentemente dalle dubbie decisioni arbitrali, ha dimostrato una superiorità quasi esagerata nei confronti del malcapitato Sassuolo. Oltre a ritrovare il terzo posto, le notizie per Inzaghi sono tutte positive, a cominciare dal turn over mirato.
Ovvio che tutto diventa più semplice quando in campo brillano le stelle di Immobile e Milinkovic-Savic. Il serbo è imponente, un concentrato di classe e forza fisica dalle quali scaturiscono giocate illuminanti e gol d’autore. I numeri di Immobile sono impressionanti: 23 reti in 23 gare di campionato e un totale di 32 gol in altrettante gare giocate.
La Roma, ora quinta, torna invece a inseguire e con il fiatone, battuta ancora una volta all’Olimpico (5 sconfitte). Il Milan è in un ottimo momento, come dimostra la striscia positiva di 12 risultati, ma la Roma, crollata nuovamente nella ripresa, ha molte colpe sue. Per la Roma è un stop pesante, sotto tutti i punti di vista. Fondamentale sarà individuare al più presto responsabilità e soluzioni.

Nella foto: DZEKO E MANOLAS DELUSI (Foto Gino Mancini – Il Messaggero)